Michaela Weisskirchner Barfod

La rinfrescante leggerezza dell'essere

È architetta, scenografa, designer. Il suo stile è fresco, leggero, allegro ed incanta sempre con un piccolo effetto sorpresa.

Michaela Weisskirchner-Barfod è nata a Vienna e vive da molti anni a Copenhagen. Dopo aver studiato per un anno design a Londra si è laureata in architettura all'Università di Arti Applicate di Vienna, dove per 5 anni ha avuto come docente Zaha Hadid. Già all'epoca si trasferisce però al Nord per uno scambio internazionale di un anno, alla Danmarks Designskole. Agli studi di architettura e design segue l'interesse per la scenografia e per l'allestimento degli spazi: studia scenografia a Copenhagen, diventa per un'estate assistente al teatro dell'opera locale e ottiene un impiego a tempo indeterminato. La città, l'ambiente del design, l'atmosfera, la cultura l'hanno conquistata: «Qui si vive senza gerarchie, con rispetto reciproco e con una franchezza che fa nascere tante cose nuove.» In questo ambiente esplora la sua creatività, lavorando come responsabile di progetto nello studio di architettura JDS, dove realizza progetti per numerosi concorsi. In questo periodo conosce anche suo marito, crea una famiglia e fonda un suo studio di architettura e interior design; nel 2013 arriva Fabelab.

Fabelab

Le due figlie ispirano a Michaela Weisskirchner- Barfod prodotti nuovi ed innovativi per bambini, che propone con il marchio Fabelab: un universo di creazioni di stoffa incantevoli e fantasiose, da coccolare, indossare e con cui giocare. Qui trovano applicazione in egual misura i suoi talenti e le sue competenze di architetta, scenografa e designer, facendo nascere prodotti che raccontano vicende e scatenano la fantasia:

design scandinavo di alta qualità pensato appositamente per i bambini, sobrio, funzionale e per di più fonte d'ispirazione inesauribile. Nel frattempo si sta già dedicando ad un nuovo progetto: Minimakers, ovvero kit fai da te per bambini. Anche questi sono pensati per stimolare precocemente la creatività, il piacere del fare e del creare. Ma Michaela Weisskirchner va ancora oltre, proponendo un interior design di rinfrescante leggerezza.

 

Nordic Design

 

Fin dall'inizio Michaela Weisskirchner si è trovata a proprio agio con lo stile di vita nordico, anche se c'erano cose a cui ha dovuto abituarsi: per esempio che tutti si spostano in bicicletta, che a novembre si fa ancora il bagno in mare... «I danesi amano il loro paese e crescono pensando che sia il più bello del mondo, anche se piove», spiega, e sottolinea il grande valore che qui si dà ad una bella casa. «Il design, per i danesi, è una tradizione, è parte della loro cultura. » Così è normale che ognuno possieda da qualche parte un classico del design o un pezzo vintage. Tutto ciò che è leggero e luminoso si confà allo stile di Michaela, che si richiama alla natura, all'acqua, alla sabbia, ai colori del legno e ai toni menta. Un vago senso di dolcezza, un gioco di trasparenze, il tutto perfettamente coordinato, con forme armoniose e linee sottili. Ma c'è sempre un piccolo ammiccare, un occhiolino scherzoso e una storia tutta da scoprire, o magari da scrivere.